Corsi e ricorsi e ripassi

Dark Age of Camelot
Final Fantasy XI
World of Warcraft
The Lord of the Rings Online
In tutti questi titoli, che sono quelli che mi hanno maggiormente tenuto occupato (in realta’ all’elenco manca RF Online), ho trovato non solo fantastiche persone con le quali mi sono divertito insieme (se le peculiarita’ comuni si fossero limitate a questo, RF Online sarebbe stato nell’elenco) ma anche dei punti di contatto divertenti e stravaganti.
Il piu’ originale ma anche il piu’ intellettualmente stimolante, e’ la persona con cui perculi (o vieni sfottuto) sempre. Sul gioco Mythic era Juri, il toscanaccio. Forse quello piu’ stimolante, la sfida piu’ difficile. I nostri battibecchi, gli sfotto’ vicendevoli, meriterebbero una pagina nella storia di questo genere di videogiochi. E’ stato “l’avversario” piu’ tosto, un “gigantesco nano” della presa per il sedere. O per il culo.
Su Final Fantasy XI lo “Juri” di turno fu Osah, la Miciasa (o Pugil) Impicciosah. Ovvero Nigrus, co-admin della Community Gladius Dei/Just4Fun. Con lui erano sfide piu’ caustiche e cattive anche se, duole dirlo, meno intellettive. In parole povere ci “flammavamo” a vicenda.
Altro “flammer” storico e’ Caepinus, ed eccoci a World of Warcraft. Conosco Massimo dai tempi in cui entrambi eravamo campioni sotto i vessilli Arturiani. Quando eravamo insieme lo sfotterci a vicenda era pane quotidiano. Ed anche ora, sul forum J4F, non mancano le occasioni per feroci ed infiammati battibecchi. Decisamente piu’ cattivo e bastardo dentro di Nigrus, che fondamentalmente e’ uno buono come il pane, meno stimolante ed acido rispetto a Juri.
Ma, in confronto a questi “Campioni”, il mio bersaglio su The Lord of the Rings Online perde su tutta la linea. Essa non e’ abbastanza cattiva, non e’ sufficientemente acida, non e’ per niente bastarda dentro. Nulla, totalmente priva delle qualita’ di un buon flamer. Eppure riesce ad essere sempre e comunque un’interessantissima sfida intellettuale. Si, perche’ lei non risponde con frecciatine dirette, ma tira in ballo la sua immensa conoscenza Tolkeniana per difendersi e contrattaccare. La prima volta che becco un flamer che usa il gioco di ruolo per contrattaccare. Chapeau, Gaiala Fuine!
Altro punto di contatto, anche se non sempre presente, e’ la figura del “Socio”.
Puo’ essere una persona con cui hai maggiormente legato (Eylwind il Lavatif, DAoC), oppure quella con cui hai giocato per la maggior parte del tempo (Misery, WoW… e Fede fu colei che mi appioppo’ per la prima volta questo termine. Ciao, Socia, come butta?), oppure un Cacciatore con il quale condividi la gestione di una Taverna (non una qualsiasi, ma quella dell’Ordine della Luna Oscura o, in poche parole, Hèren Rànodur) come Ingwe-gar della Valle.

  • Peccato che abbia smesso di suonare il liuto da eoni, cara Cantrice.

    Se vuoi lezioni di tamburo, sai sempre dove trovarmi.

    Pero’ devo farti i miei complimenti, la “congiuntivite”, per te, non rappresenta piu’ un problema 🙂

    E no, quelle righe non le modifico :p

    Dopotutto sono un fiero figlio di Aule il fabbro, no? 😉

  • utente anonimo

    “non e’ abbastanza cattiva, non e’ sufficientemente acida, non e’ per niente bastarda dentro. Nulla, totalmente priva”

    per favore ho una reputazione da difendere … potresti correggere queste righe?

    Pe capirci. Noi Elfi non teniamo in nessuna considerazione gli scherzi di Aulë il Fabbro. Sono bastarda e cattiva con Gilberond l’Inaffidabile, un Elfo, così lui dice, … ma un povero nano … che a malapena riesce a strimpellare due note stonicchiate su di un liuto con le sue callose mani da ex minatore … ma come fai ad attaccarlo con cattiveria. Ti farebbe quasi pena, povero scherzo di natura, così gli fai cadere in testa una perla della tua immensa saggezza elfica e passi ad altro soggetto. Nessuna bontà … in realtà …

    Gàiala Fuine

    Cantrice

  • Ciao!

    Passa a trovarci se ti va…

    Non è mio…prenditela con me se ho disturbato!

    Buona settimana