Crea sito
, edited:

Un MMO che mi piacerebbe giocare

Lo so, è un post ciclico.
Ma, questa volta, diverso.
Forse.
Stavo ragionando su The Secret World e su Star Wars: The Old Republic quando mi sono accordo di alcune carenze, a mio avviso pesanti, di questi due MMO.
Nel titolo BioWare si fronteggiano Impero e Repubblica, Jedi e Sith. Non sembra che manchi qualcosa? O bianco o nero, o buoni o cattivi: nessun’altra possibilità di scelta. Come se le persone neutrali non esistessero, come se non ci fossero mercenari che stanno dalla parte che paga di più e meglio. Perché questa mancanza, a mio avviso totalmete fuori dal lore di Guerre Stellari?
The Secret World: tre società segrete in lotta tra loro per il dominio del mondo. Illuminati, Templari, Dragone (che fantasia!) in lotta tra di loro. Idea di base splendida, se non fosse per un unico, piccolo neo: si deve scegliere prima a quale delle tre società segrete appartenere. C’è anche un simpatico quiz per aiutarti nella scelta. Ma, scusate, farmi giocare liberamente e, in base alle mie azioni, mettermi nella società che più rispetta il mio stile di gioco? Sperando che, e sarebbe strano se non fosse presente, ci sia la possibilità di “tradire” i propri confratelli e cambiare congrega.
Ecco, un gioco, possibilmente sandbox o ibrido, civile con tre fazioni determinate dalle proprie azioni; con l’eventualità di rimanere “neutrali” (e chi ha giocato un neutrale puro su (A)D&D sa quali e quante sono le possibilità d’azione che si hanno) e di potersi vendere al miglior offerente sarebbe veramente fantastico.
Intanto vado a bere un amaro calice su Eden Eternal. Che non è sandbox, non è ibrido, non è civile ma: assurdo farming a parte; mi sta divertendo assai. Unica pecca: pare che ci sia stata una migrazione di giocatori da Aquamarine (il server dove gioco io) ad Emerald. Molti consigliano di rirollare dall’altra parte. E rifarmi 48 livelli? No, grazie.

Up ↑
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: