Crea sito
, edited:

Ed anche Fallen Earth

dal 12 ottobre si da al Free 2 Play.
Fin qui niente di male, tanti altri MMORPG commerciali hanno scelto questa strada: da The Lord of the Rings Online a Age of Conan, da Dungeons and Dragons Online a Champions Online, da RF Online ad ArchLord. Poi ci sono titoli, come EverQuest 2, che hanno la versione boxed (in gergo “vanilla”) e quella F2P (che, con il sistema di pagamenti, ovviamente facoltativi, scelto da SOE, è meno conveniente della versione scatolata).
Questo è il piano “pagamenti” di Fallen Earth, e la differenza con la versione totalmente gratuita (“pezzy ediction”):
(nuova immagine manca la “pezzy ediction”)
FE
Le differenze tra le varie vesioni sono abissali, e per avere Commander Aura (boost che vanno da un minimo del 5% a un massimo del 30%) si deve spendere 29,99 dollari al mese. Chissà quale “piano” daranno a chi ha pagato finora, sborsando $ 14,99 al mese.
Il gioco di per se è carino, ma anche l’ho trovato noioso: è uno MMORPG “sparatutto” di ambientazione sci-fi post apocalittica creato da Icarus Studio per Reloaded Productions. Il 5 giugno il gioco è passato nelle mani di GamersFirst (APB Reloaded, War Rock, Sword 2 – il seguito… oddio, l’abbellimeno di Sword of the new Coast – ovvero Granado Espada – e di tanti altri giochi F2P) segnandone inevitabilmente il destino futuro.

Up ↑
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: