La guerra dei partiti


I partiti tradizionali, che ne hanno una paura fottuta, stanno cercando in tutti i modi di fermare il M5S, di tenerlo fuori dal Parlamento.
L’ultima, in ordine di tempo, è l’idea che i partiti debbano, assieme al logo, depositare lo statuto.
Peccato che il non-statuto sia, in effetti, uno statuto.
Tranne che, invece che elencare cose da fare, sia un elenco di cose da non fare
E’ un artificio linguistico, forse un’idea geniale visto che ci cascano sempre come polli, ma sempre uno statuto rimane.
Ha solo sette articoli, ma non mi pare che vi siano leggi che prevedano un numero minimo o massimo di articoli per gli statuti.
Un consiglio: volete escluderci veramente? Obbligate i partiti a candidare almeno un condannato e/o un indagato.
Siamo i soli a non averne.
Altrimenti vedrete i nostri candidati in Parlamento, e per voi non sarà un piacere.

Ti potrebbero interessare anche: