Io non mi sento rappresentato

Napolitano non è il mio presidente, non mi sento rappresentato da uno che ha scientemente e ripetutamente attentato alla Costituzione e ce è stato più attento ai bisogni dei partiti e degli interessi bancari ed affaristici, nazionali ed internazionali, che a quelli degli italiani.
Un presidente che non è l’espressione di tutti quegli italiani che non lo vogliono più sul Colle ma in aula di giustizia.

NoMorfeo