Daje ar grullino

L’informazione o, meglio, la disinformazione operata da certi pennivendoli e da certi telecameristi, sia privati che di stato (minuscola voluta), nei confronti del MoVimento 5 Stelle non deve stupire.
Prima di tutto perché il MoVimento è l’ultima ancora democratica contro l’autoreferenzialità partitocratica e la dittatura della minoranza; e poi perché vuole prendere a spallate un sistema marcio, sulle cui spalle ci marciano milioni di persone.
Dare addosso costantemente al 5 Stelle ha un obiettivo ben preciso: creare le condizioni per un nuovo periodo di piombo, un periodo fatto di nuove Piazza della Loggia, di nuovi Italicus, di nuove Stazioni di Bologna.
Alba Dorata, Casa Pound ed altri circoli neofascisti da una parte; gli italiani esasperati e subissati da un’elevata tassazione dall’altra: ecco i due poli per creare una bomba che rischia di esplodere e di lasciare solo macerie.
Io vi dico: fermatevi: lo so che siete arrabbiati, incazzati neri, ma così facendo fareste solo il loro gioco.
Perché il potere, per perpetuare se stesso, ha bisogno di un bombarolo.