Crea sito
Della masturbazione mongola
, edited:

Della masturbazione mongola

Non voglio far ulteriore polemica sull’espulsione, chiamiamola così, della senatrice Adele Gambaro: quello che avevo da dir l’ho evidenziato in due post.
E, per fortuna, Beppe, che scemo non è, ha capito che è stato un macroscopico errore bocciando la procedura richiesta nei confronti della parlamentare Pinna.
Altra incredibile botta di fortuna il fatto che questo errore sia stato offuscato dalla notizia della sentenza della Corte Costituzionale nei confronti di uno dei tanti, troppi, (il)legittimi impedimenti adottati da diversamente alto di Arcore per non presentarsi ai processi a suo carico. Tra parentesi: fortuna pura od oculata calendarizzazione della votazione da parte dello staff affinché finisse in pagine poco lette?
Però la procedura adottata è stata farraginosa, poco pratica e, se vogliamo, stupida e che presta il fianco a nuovi attacchi concentrici contro il MoVimento.
1) l’orario scelto, dalle 11 alle 17, non è dei più felici. La gente normale a quell’ora lavora, solo gli sfaccendati, o chi è in pausa pranzo e ha accesso internet, può votare. Usare fasce orarie più ampie, tipo 11:00->22:00 no?
2) molta gente, tra cui gran parte dei membri del mio Meetup, non ce l’ha fatta a votare: server congestionati. Se si vuole attuare la democrazia liquida e dal basso servono sia server potenti che non si congestionano in un attimo che strumenti più idonei (eg.: Liquieedfeedback, Politicalpeople o l’italianissimo Airesis ) rispetto ad una votazione tramite apposita paginetta sul forum.
3) inoltre sarebbe opportuno separare il blog di Beppe da tutta l’attività del Movimento: i vari forum (iscritti certificati e rappresentanti nelle istituzioni), pagine web del Movimento sia locali che nazionali devono avere un loro server e un DNS e non poter essere confusi con il blog di Beppe.
4) questo punto a molti non piacerà, ma di deve sempre guardare molto ma molto avanti. Ed è per questo che dobbiamo cercare di guardare, di andare oltre Beppe Grillo. Lui è la nostra guida, il nostro faro ed il nostro mentore, ma ora è tempo che si diventi tutti quanti maggiorenni e non un branco di pseudopidiellini sempre e comunque più realisti del re. E’ tempo di iniziare a prendere decisioni condivise, su server sicuri e che possano reggere un grosso traffico di dati, ed è tempo che iniziamo a camminare da soli.
Saremo capaci di crescere senza la balia? Io mi auguro di si, siamo i migliori.

Up ↑
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: