@unitaonline La faccia tosta dei Compagni di merendine

Questa era la prima pagina de L’Unità, glorioso quotidiano fondato da Antonio Gramsci (che si sta rivoltando nella tomba), il giorno Venerdì 21 corrente (conto corrente?) mese:

unita

Il tutto perché il MoVimento 5 Stelle ha fatto ostruzionismo (legale) contro il decreto fritto misto mareMonti contenente CIPE, Expo 2015, area industriale di Grosseto, terremoto in Emilia e Abruzzo, e solo Dio sa che altro.

Ecco alcuni momenti dell’ostruzionismo dei nostri rappresentanti:



E, in effetti, il MoVimento non ha veramente fatto nulla per i terremotati, soprattutto per quelli dell’Emilia:

mirandola

mentre il presidente di quella Regione, del Partito Democratico e commissario straordinario per gli aiuti ai terremotati, (chissà come mai noi abbiamo la figura del commissario straordinario. Che, secondo me, porta pure sfiga), che di nome fa Vasco Errani, è estremamente benvoluto dai terremotati della sua regione:

manifestazione di protesta comitato sisma 12 terremotati-2

E pure a Il Nipote Gianni alLetta vogliono molto ma molto bene:


Ma anche al papà spirituale di Gianni alLetta, tal sMario sMonti, non è che sia andata meglio:

Ed il cattivissimo post di Grillo, intitolato fascisticamente “L’Unità fa schifo” (in effetti anche come carta per nettarsi il deretano non è il massimo) ha avuto risposte pepate sia dal direttore dell’Unità, tal Claudio Sardo (e chi minchia è???); che dalla redazione.

Per la serie: “Oste, com’è il vino?” vi abbiamo presentato anche le dichiarazioni dei maggior leccaculi di Gianni alLetta.

Un tempo la sinistra era questo:

ed ora è questo:


Che brutta fine che ha fatto l’Unità, giornalismo disinteressato dal 1924.