Giocante a

bastion
Bastion, l’action CRPG Indie per antonomasia, il titolo che ha fatto incetta di premi sia nei festival alternativi che in quelli per i tripla A e le protifighetterie come l’E3.

Bastion, una delle miglior voci narranti mai udite in un CRPG.
Bastion, una delle colonne sonore più struggenti di sempre.
Bastion… talmente action da farti venire la voglia di far fare al mouse 5 piani di volo.
Bastion, perché prendere le cose alla leggera no, vero?
Giusto per non farti saltare la mosca al naso: hanno annunciato un nuovo gioco: Transistor:

Il titolo di Supergiant Games sta assorbendo il 90% del mo poco tempo destinato ai videogiochi; mentre il rimanente è per un piccolo, grande… non lo so… qui si galleggia tra il capolavoro e la noia più totale:
Metro-2033-Logo11
Semplicemente fantastico e mortalmente noioso, e mi sa che ci sarà presto un’inversione di percentuale, perché il titolo di 4Games – che condivide con Bastion il sistema di salvataggio automatico – ha una storia che ti prende per le budella e non ti lascia andare. Per fortuna.

Anche se, in ottica stagionale, forse è più adatto il primo:
in estate preferisco un buon action movie ai capolavoro nascosti di von Trier.
E, soprattutto, andando avanti nel gioco il primo rimane costantemente frustrante se si è poco attenti, mentre nel secondo ti sale la scimmia della noia che aumenta progressivamente. Per tacere del fatto che, tecnicamente, è fatto con i piedi.