Di padre in figlia

Che Silvio B sia un bugiardo matricolato lo sanno tutti.
Dalle promesse mai mantenute sulle tasse:
berlusconi-tasse
o sulla ripresa della nostra economia:
ripresa
fino alla promessa di non candidarsi.
In questi giorni, vieppiù volte smentita dall’interessata, c’è la notizia che Silvio lasci la leadership del PDL (che inizierà a far concorrenza ad UDC e Scelta Cinica come percentuale di voti) in favore della figlia Marina.
Lasciamo perdere il fatto che costei ha la stessa simpatia di un dobermann che pasteggia con i tuoi attributi, ma visti i precedenti paterni le dobbiamo credere o no?
Perché, in tutta onestà, non solo non me ne frega nulla del PDL o di Forza Italia reprise o delle capacità leaderistiche della figlia di Al Tappone.
No, quello che qui ha importanza è una cosa sola: quanto è credibile quello che dicono?
Per me:
zero