Crea sito
Italia in svendita
, updated:

Italia in svendita

Renzi, ma non solo lui, vuole cambiare il titolo quinto della Costituzione.
Figata, di, finalmente le riforme.
In primis vorrei ricordare una precedente riforma votata a larghissima maggioranza dal parlamento italiano, Partito Democratico incluso.
E senza nessuna opposizione, se non quella di Di Pietro e pochi altri carneadi spariti dal panorama politico italiano, e che la legge elettorale Renzi-Berlusconi – l’Italicum – vorrebbe far sparire per sempre, in un afflato di democrazia sempre più moribonda.

 

 

Di cosa starò mai parlando?
Semplice, dell’ennesima messa nell’ano degli italiani da parte di partiti politici che sempre meno lo rappresentano (se si sommano i voti al MoVimento 5 Stelle con l’astensione si arriva ad oltre il 50%!!!): la famosa e famigerata riforma delle pensioni pensata dal ministro Elsa Fornero e votata sia dal Partito Democratico che dal Popolo delle Libertà (ora Forza Italia + Nuovo Centro Destra) più il Centro (Casini, Montiani, eccetera).
Si, quella che vi hanno detto che ce l’ha chiesta l’Europa ma è una balla colossale.
Si, quella che nessun giornalista (tutti leccaculo) rinfaccia mai al Partito Democratico di averla votata.
Si, esatto, quella degli esodati.
Si, quella che “i calcoli dei sindacati sono sbagliati” (falso).
Voi vi fidereste ad affidare riforme importanti, come quella della legge elettorale e della riforma del titolo quinto della Costituzione, agli stessi che votarono per la riforma Fornero?
Voi vi fidereste a scrivere la nuova legge elettorale e le riforme sia con chi fortissimamente sostenne il Porcellum, e con chi quella pessima legge elettorale mai la abolì?
Non so voi, io no.
Soprattutto quando la riforma del titolo quinto della Costituzione, che verrebbe collegata alla riforma del Senato (uno, due).
Ma perché lo vogliono fare?
Perché serve per risparmiare?
Perché abbiamo decentrato troppo senza controllo?
Beh, se lo facessero altri potrei crederci.
No, a mio avviso il motivo su cui Renzi e i suoi sodali vogliono mettere le mani sul disastroso Titolo V della Costituzione sono altri:
1) Per poter meglio aiutare gli amichetti di Lega Coop, Impregilo & Co?
2 Diventare “proprietari” delle utilities (municipalizzate) per, poi, poterle vendere ai privati:

Nonostante esiti referendari, nonostante sentenze della Consulta che vanno in direzione opposta, ostinata e contraria.
Nonostante il volere degli italiani.
Giù le mani dall’Italia.
E’ cosa nostra, non vostra.

↑ Up
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: