Man of the Year 2016

Quello di quest’anno è stato un premio difficile, tante, troppe erano le persone degne di riceverlo. Da Leila Alaoui, che fu stata uccisa il 15 gennaio negli attentati che hanno sconvolto il piccolo Burkina Faso, dove si trovava per svolgere un servizio per Amnesty International…

Man of the Year 2015

Rita Fossaceca in rappresentanza dei tantissimi volontari, sia in campo medico che altrove, italiani e non, che ogni giorno lottano per salvare vite umane, per dare alle popolazioni dell’Africa e dell’Oriente un futuro lontano, nonostante la nostra indifferenza. Khaled al-Asaad, archeologo siriano, ucciso dall’ISIS perché…

Man of the Year 2014

Fabrizio Pulvirenti in rappresentanza di tutte le persone, siano essi medici, paramedici o semplici volontari, che lottano per debellare la piaga dell’ebola. Persone normali che fanno un lavoro straordinario.

Man of the Year 2013

per me c’è una sola persona che può vincere questo premio: Josè Mujica. Più che un presidente è un uomo del popolo.