Che fine abbiamo fatto?

Con l’avvento di World of Warcraft il mercato dei MMORPG ha subito non un’evoluzione ma, purtroppo, un’involuzione.
Tutti, o quasi, a copiare bene o male il titolo Blizzard.
Non l’hanno fatto, per ragioni logiche inerenti al loro mercato, i coreani. Ma solo per quanto riguarda l’interfaccia, perche’ Runes of Magic e’ spudoratamente un clone free to play del gioco Blizzard.
Quali i meriti di WoW? Principalmente uno: l’aver massificato un mercato d’elite. Mercato che, e nessuno se n’e’ reso conto, nasce e contemporaneamente muore su questo gioco. E’ difficile che, una volta venuto a noia, il giocatore tipico di World of Warcraft  (in pratica il 90% di coloro che hanno iniziato con questo gioco) si trasferisca altrove. Semplicemente, passata l’euforia “online”, smettera’ di giocare ai MMORPG.
Cio’ e’ un bene? Per nulla, perche’ purtroppo Blizzard ha portato a livelli coreani i difetti piu’ noti di questo genere.
Quali i difetti di WoW? Troppi cloni e grinding/farming esasperato all’ennesima potenza.
Arrivato al cap level il giocatore medio di WoW (o di uno dei suoi vari cloni) inizia a fare l’istanza A per prendere il set che gli permette di fare l’istanza B, poi la C e la D…. fino alla Z e alla prima espansione. Reset, nuovi livelli, nuovo farming, nuovi dungeons, nuovi set. All’infinito.
Il tutto tacendo su reputazioni, ricerca dei drop di crafting (per alcune professioni), eccetera.
Ora come ora The Lord of the Rings Online sta diventando il miglior clone del gioco Blizzard, avendo esasperato ancora di piu’ il farming.
E ammazza 120 + 240 mob per aumentare di un punto il tratto, e poi ancora, e poi ancora.
E fai quest su quest (altrimenti intili, visto che sei al cap level) per raggiungere l’agognata reputazione kindred con le due fazioni dentro Moria (per tacere del fatto che tra breve verra’ messo su il Book 7, con si nuove zone da esplorare; ma anche nuovi tratti, nuove reputazioni, nuovo ); porta su le armi leggendarie, ammazza mob su mob per trovare le pelli o i pezzetti di mithril per poter creare oggetti piu’ potenti. E poi dungeon su dungeon, fortunatamente brevi, per prendere i pezzi. E falli in modalita’ normale, e poi in modalita’ hard per il set Radiance. Modalita’ porno no? Peccato…

 

BASTA

No, io non sto piu’ a un gioco al massacro dove il giocatore viene attirato dentro un vortice di totale annullamento della persona al solo scopo di farmare, grindare e rompersi gli zebedei.
E un PvP(M) fine a se stesso, dove lo svolgimento di quello che accade nei Battleground (o negli Erembrulli) non ha uno scopo ai fini del gioco normale.
No, basta, e’ un gioco al massacro con titoli sempre piu’ stupidi ed idioti, con sempre piu’ farming e grinding.
Svegliatemi, quando faranno un titolo che varra’ la pena giocare.
Nel prossimo, cattivissimo, post l’importanza della componente umana in tutto questo.
Come direbbero gli Elfi: Namarie Mellyn.

  • utente anonimo

    Ti do ragione in pieno, ultimamente sono anche io in crisi a questo riguardo ç___ç

    Cassy