The Games of the Year 2014

Anche se, per “colpa” di RIFT, sono di nuovo caduto nella scimmia dei MMORPG, eccoci al secondo GOTY basato sui generi che mi piacciono di più.
E sui pochi titoli che ho avuto la (s)fortuna di giocare.

Miglior FPS: Nessuno, zero, kaputt
A parte Borderlands 2 non ho giocato a nulla. Nulla, niente, nicht, nada de nada.

Miglior CRPG (in un mondo perfetto la risposta onesta sarebbe Nessuno): Divinity, Original Sin
I Larian sono passati dai CRPG Action a un piccolo capolavoro. Sto aspettando la traduzione in italiano per giocarlo completamente, ma se la sera non siete troppo stanchi e volete andare d’inglese, compratelo: merita.

Miglior gioco online: Nessuno
Rift e ArcheAge a parte non ne ho giocato nessuno. Ah, si, l’ultima o penultima espansione di NeverWinter, ma l’ha reso un po’ troppo “da bimbominkia”.

Miglior avventura: Valiant Hearts
Ci vuol coraggio a creare un gioco ambientato durante la prima guerra mondiale, molto coraggio.
Ma se è un piccolo capolavoro ci vuole del coraggio a non giocarlo.