Crea sito
, updated:

La faccia nascosta della luna

Non è una citazione, volontaria o meno, di quella vaccata ipertecnologica ed ipertrofica di Transformers 3 bensì ciò che si cela dietro, nascosto agli occhi, Eden Eternal.
La lista delle lamentazioni, o geremiade, di quello che sarebbe potuto essere il Free2Play perfetto.
1 ) gold sellers o RMT (su cui c’è un’interessante analisi su Gamepro) a manetta, con spam continuo sia nelle chat che via mail che, infine, con messaggi privati (whisper).
2 ) bimbominkiaFTL: tanti, soprattutto nostrani. “Oh, avete il simbolo della gilda simile al nostro, copioni che non siete altro, succhiatemi il calzino, noi siamo migliori di voi e a noi non piace $Idolo_teenager_a_caso come a voi, succhiaBEEP che non siete altro” E il tutto nella chat “World”, leggibile ovunque.
3 ) l’età media molto ma molto adolescenziale. Ma il target “manga” dopotutto è quello.
4 ) dalla terza mappa in poi i mob sono tutti aggro. Non per nulla, essendo Eden Eternal un gioco multiclasse, molti portano su il thief. Sneak è una skill molto ma molto utile.
5 ) i canali: ogni server è suddiviso in più zone, e quanta popolazione c’è lo si vede nella fase di scelta del canale:

  1. rosso: tanta gente
  2. giallo: popolazione nella media
  3. azzurro: poca gente

ma si può parlare con tutti, limitatamente al canale, tramite la chat “zone”.
6 ) il grinding, dal livello 30 in poi, diventa obbligatorio, perché le quest normali non bastano a portarti al livello massimo della zona. E allora via con le quest ripetibili, quelle date dai libri che vendono i “travelling merchant” e quelle di gilda. Il vantaggio è di diventare immensamente ricchi, lo svantaggio di vedersi gli attributi scendere a cercare il petrolio. Però quelle date con i libri non sono affatto male: molta esperienza e tanti oggettini premio veramente gustosi (oddio mi sto uauizzando).
7 ) tanta, troppa gente, soprattutto su Aquamarine. Conviene quando si devono fare i dungeon, ma quando si devono fare le missioni, soprattutto quelle basate sui drop, diventa un problema.
8 ) classico gioco AoE (Area of Effect): in molti si buttano in mezzo a decine di mob e spammando (nei limiti del cooldown) le skill ad area si fanno parecchie uccisioni per volta. Io preferisco andare ancora con calma, un mob dopo l’altro, anche se la velocità con cui lo faccio è impressionante. Che mi stia (ri)nerdizzando come accadde si RF Online?
9 ) si passa da un dungeon da tre per mappa a due dungeon, di cui uno tosto e da cinque. Dopo il grinding, ecco la fiera del farming. Più avanti diventano tutti da cinque.
10) skill utilizzabili solo tramite tastiera.
11) il sistema anti bot. Posso capirlo all’inizio, durante la schermata di scelta del personaggio; oppure quando si è in pausa, ma appare in gioco anche nelle situazioni più critiche e non è bello morire per una cosa simile. Pessimo, veramente pessimo.

Però quale altro MMO ti consente di giocare con gente da tutto il mondo? Soprattutto se si considera che la suddivisione territoriale è sbarcata anche nel mondo Free2Play (ma non è obbligatorio, per ora, stare sui server europei invece che su quelli nordamericani: vedasi alla voce Allod’s Online con i primi vuoti e i secondi pieni).

↑ Up
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: