Crea sito
TTIP leaks (Greenpeace Nederland)
, updated:

TTIP leaks (Greenpeace Nederland)

Greenpeace Paesi Bassi è venuta in possesso, alcuni giorni fa, di parte dei testi dei negoziati sul TTIP, negoziato rigorosamente segreto sul libero scambio di merci, servizi, investimenti e appalti pubblici (e non delle persone) tra Unione Europea e Stati Uniti d’America.
talmente segreto che esistono apposite reading rooms, una nel Parlamento Europeo, altre recentemente aperte nelle ambasciate statunitensi nei paesi UE, il cui accesso è consentito ai soli membri del Parlamento (fonte: EuroActiv)
Negoziato talmente segreto che è vietato far filtrare all’esterno qualsiasi tipo di informazioni, e la Commissione Europea da accesso solo a una parte delle stesse:
Come possiamo chiaramente ascoltare dalla viva voce di questo MEP spagnolo (Podemos):

e di quest’altra MEP italiana (L’Altra Europa con Tsipras):

Si notano due posizioni diverse, molto distanti tra loro: da una parte il lassair faire iperliberista e favorevole alle (loro) multinazionali da parte dei rappresentanti statunitensi, dall’altra un atteggiamento diametralmente opposto, anche se troppo spesso conciliante, da parte degli negoziatori europei.
O, per citare Il Post, “In pratica, scrivono diversi giornali, i documenti dicono quanto la discussione sia sbilanciata: i governi europei sembrano più interessati a negoziare e hanno fatto molte proposte per ottenere, per esempio, un maggiore accesso al mercato degli Stati Uniti o il riconoscimento delle indicazioni geografiche e delle denominazioni di origine protetta. Gli Stati Uniti, invece, sembrano fermi sulle loro posizioni o non hanno fatto proposte specifiche per risolvere alcuni punti controversi.”
Già Hollande fece sapere che, se rimanesse così com’è (lui sa cose che noi non sappiamo), non avrebbe firmato il trattato perché:
«Allo stato attuale» dei negoziazti la «Francia dice no» al Ttip, il trattato transatlantico di libero scambio tra Ue e Usa, perché «non siamo per un libero scambio senza regole». Lo ha detto il presidente francese Francois Hollande. «Mai accetteremo la messa in discussione dei principi essenziali per la nostra agricoltura, la nostra cultura, per la reciprocità all’accesso dei mercati pubblici» (fonte: Sole 24 Ore)
Buona lettura dei sedici documenti segreti resi pubblici dagli attivisti di Greepeace dei Paesi Bassi:
















↑ Up
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: