Crea sito
Bufale a 5 Stelle: 1) il numero dei parlamentari
, edited:

Bufale a 5 Stelle: 1) il numero dei parlamentari

Vagando qua e la tra i social capito su questo bellissimo, ed ovviamente falso (fake news), post di un consigliere comunale grillino a Milano:

IL REFERENDUM TAGLIA PARLAMENTARI E LA BUFALA DELLA PERDITA DI RAPPRESENTANZA
Se consideriamo i parlamentari eletti, l’…

Pubblicato da Gianluca Corrado su Giovedì 27 agosto 2020

Il nostro è ignorante, nel senso che ignora come si conteggia realmente il numero dei parlamentari.
Intanto fa, male, il paragone solo tra il nostro paese e solo alcune nazioni europee, non trovando normale elencarle tutte.
Ma, si sa, è ignorante.
Nel senso che ignora.
Come ben si sa, le nazioni possono essere di diversi tipi:
monocamerali o bicamerali
centraliste (in teoria Italia, ma è un sistema para decentralizzato semi federale ad mentula con scappellamento al centro e gite alla Corte Costituzionale), federaliste (Germania, Spagna), decentralizzate (Francia), eccetera
monocamerali, bicamerali
bicamerali con camera alta totalmente eletta (Italia), bicamerali con camera alta parzialmente eletta (Spagna), bicamerali con camera alta non eletta (Germania, UK)
Per la serie: mischia seta, stracci, cotone, raso, lino, e lana.
E pretende di avere ragione.
Ma è ignorante.
Nel senso che ignora.
Come si calcola bene il numero dei parlamentari, dovendo paragonare sistemi così diversi?
Se si paragonano sistemi bicamerali, come postato dal nostro valente ma ignorante (nel senso che ignora), totalmente diversi vanno presi alcuni accorgimenti.
In primis unire sistemi centralisti e decentrati con federali è come paragonare la mozzarella con il sangiovese: centra una beata fava.
Negli stati federali come USA e Germania (che, tra parentesi, sono pure dissimili tra loro, perché gli USA hanno il senato eletto e la Germania no, oltre a mille altre questioni che tirano solo in lungo la faccenda, come la differenza tra Stato e Lander) oltre al potere centrale esistono in Germania 16 Land con un parlamento eletto (che non sono affatto paragonabili alle regioni italiane, che sono un caso unico in tutta l’Europa occidentale), e negli USA 50 Stati con un parlamento eletto. Inoltre negli USA, così come in Germania, esistono sottodivisioni amministrative nei singoli stati (county, borough, civil parish, a seconda in che stato vi trovate). Poi esistono i Possedimenti (eg: Samoa Americane), ma non c’entrano nulla con il discorso.
Ora, paragonare stati federali a stati che non lo sono è come paragonare una camicia a un battiscopa: che ci azzecca?
In questo caso per determinare il numero esatto di parlamentari avrebbero dovuto sommare ai due rami dei parlamenti nazionali quelli dei parlamenti statali/lander.
Peccato che il nostro consigliere comunale, o chi ha fatto quel pessimo meme, fa una pessima operazione: per l’Italia conta ambo i rami del Parlamento, per le altre nazioni solo ed esclusivamente la camera bassa: mentono consapevolmente, distorcono artatamente la realtà per poterla modellare alle proprie esigenze.
Essi mentono.
Ma visto che siamo stronzi, bastardi, establisment (grazie Giggino), facciamo una cosa: sommiamo i deputati italiani e tutti i consiglieri regionali. Poi sommiamo tutti i parlamentari tedeschi e tutti i consiglieri dei 16 Lander.
Risultato? Eccolo: in Germania ci sono complessivamente più rappresentanti rispetto all’Italia.

Facciamo chiarezza!

Come abbiamo visto il Regno Unito ha molti più parlamentari dell’Italia, più di 1400 tra la Camera…

Pubblicato da Noi che voteremo NO al referendum costituzionale – Contiamoci su Mercoledì 12 agosto 2020

Lo stesso discorso fatto per la Germania vale, ovviamente, per gli Stati Uniti.
Essendo uno stato federale vanno conteggiati i membri del Congresso che i membri dei parlamenti statali (50 stati più il distretto di Washington).
E quasi tutti, Nebraska escluso, sono bicamerali, pertanto hanno sia una camera bassa che una camera alta (o senato)
Totale? Pronti alla botta?

Spesso sentiamo dire che gli Stati Uniti, con 325 milioni di abitanti hanno 535 parlamentari, cioè meno di noi. Bugia

Pubblicato da Noi che voteremo NO al referendum costituzionale – Contiamoci su Domenica 30 agosto 2020


Eh, ma la popolazione statunitense è di 330 milioni abitanti, 7876 rappresentanti (435+100+5413+1928) sono pochi rapportato a noi che abbiamo 1842 rappresentanti.
No, dico, volete veramente paragonare stati con ordinamenti penale, civile, commerciale propri, che hanno una propria imposizione statale, che hanno una propria IVA (VAT, da loro), eccetera?
Davvero mi volete paragonare California, Florida, New Hampshire, Texas, Illinois (eccetera) a Valle d’Aosta, Lombardia, Marche, Campania (eccetera)?
Per una volta nella vita fate le persone serie.
Una volta.

Per quelli che “ma negli States sono meno”: infatti il Congresso è praticamente in mano alle lobbies che, del tutto…

Pubblicato da Adolfo Sehnert su Giovedì 3 settembre 2020

(sapete quale nazione parlamentare ha la più bassa rappresentatività? La Repubblica Popolare Cinese. Ecco, non mi pare il caso di prenderla ad esempio democratico)
Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord?
Semplice, 1430 parlamentari tra camera bassa e camera dei Lord:

Di Maio dice le bugie.

Per convincere gli elettori a votare “sì” al referendum per il taglio dei parlamentari, Di Maio…

Pubblicato da Valerio Capraro su Sabato 22 agosto 2020

1430 parlamentari su una popolazione di 67 milioni e mezzo di abitanti?
Lo fate voi il reale rapporto parlamentari ogni centomila abitanti o io?
(la risposta è 2,2, facile)
Passiamo alla Francia.
Stando a Wikipedia è composto da 577 deputati eletti dal popolo e da 346 senatori.
Ecco, in questo caso, con una popolazione di 68milioni di abitanti, il rapporto è più basso rispetto all’Italia.
E le Corti Generali spagnole quanti membri hanno?
Stando a Wikipedia ci sono 350 deputati e 265 senatori, che rappresentano 47 milioni di abitanti.
Però.
C’è sempre un però, ricordatevelo.
Però la Spagna è una nazione particolare, con 17 Comunità Autonome, dove le Juntas (giunte) hanno un potere più vicino ai Lander tedeschi che alle regioni italiane.
E, pertanto, nel computo andrebbero contati i membri delle 17 divisioni amministrative autonome.
Per esempio il parlamento andaluso ha 109 membri, quello galiziano 75, 75 anche i paesi baschi, Castiglia e Leon 81, l’Assemblea di Madrid 132, il parlamento delle isole Canarie 70, quello cantabrico 35, Extremadura 65, Baleari 59, parlamento de La Rioja 33, Navarra 50, Asturie 45, così come Murcia Ceuta e Melilla 25 a testa, mentre la Catalogna ha un parlamento a numero variabile (tra 100 e 150 membri, attualmente 135), e lo stesso vale per le Corti Valenciane (tra i 75 e i 100 membri, attualmente 99).
(qui trovate molte informazioni aggiuntive)
Facciamo il totale?
1773 parlamentari, tra Capitale e autonomie.

Bel numero, vero?
I numeri reali? Eccoli (vengono sempre conteggiati solo i parlamenti nazionali, non anche quelli locali):

Alcuni dati per farsi un’idea. Noi voteremo no al referendum del 20-21 settembre per il taglio della democrazia

Pubblicato da Noi che voteremo NO al referendum costituzionale – Contiamoci su Sabato 8 agosto 2020

Comparazione delle sole camere basse (non tutte le nazioni europee sono bicamerali, anzi)

(fonte alternativa)

Ma, dopotutto, ci si può aspettare la verità da dei voltafaccia come i cinquestelle?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Up ↑
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: