La fine dell’Europa

L’accordo sulla Grecia sancisce,volenti o nolenti, la fine di un’Europa di pari per decretare la nascita, già avvenuta nei fatti, di un impero economico e finanziario comandato dalla Germania, con al fianco paesi nordici come Finlandia, Paesi Bassi, Belgio, Danimarca ed altri sommi sciocchi come…

La pietra angolare ed il comignolo

Lo stato è come una casa: si deve reggere su basi solide. La prima ed importante di queste basi, la sua pietra angolare, è la sua Costituzione. Poi ve ne sono altre: le leggi e gli articoli, il governo politico della nazione, le regole amministrative,…

Le bisballe europee

E’ incredibile l’arrampicarsi sugli specchi operato dai cosiddetti (n)€urofanatici (prezzolatiti o gratuitamente convinti non importa) per convincere gli scettici, le schede bianche, le schede nulle o quelli che “non voto a prescindere” a mettere la loro X sui simboli dei partiti del PUd€ (Partito Unico…

Tana libera tutti

Spesso chi, come me, non è un economista e, parimenti, è contro l’Euro per motivi sia di storia pura che di storia economica, si trova in difficoltà quando gli chiedono: ma a parte Borghi e Bagnai, quali altri economisti sostengono questa tesi? Allora cito Joseph…

Io, europeista no euro

Cosa sono le monete se non l’espressione della potenza economica, statale e, in determinati casi, militare di una nazione? Ne sono il clou di in processo di indipendenza non solo storica ma, soprattutto, economica. Battono una loro moneta persino le Isole del Canale. Ogni nazione…